Pensiamo positivo

L'incidente del 29 dicembre proprio non ci voleva. Così facendo mi sono giocata tutte le vacanze di Natale. Non posso camminare, tutti i dottori sono a sciare o in vacanza visto la fortunata successione di ponti tra 1 e 6 gennaio e quindi a me non rimane che stare a letto nella speranza che tutto passi. Tornare al pronto soccorso non se ne parla... piuttosto 3 giorni a letto che una giornata intera in ospedale.
È anche vero che per queste vacanze non avevo progetti in particolare ma qualche giro lo avrei fatto anche volentieri. Ha piovuto quasi tutto l'autunno e non so nemmeno più come è fatto il centro città e poi avevo voglia di vedere almeno una mostra. Almeno una!!!
Non mi rimane che pensare positivo... poteva andarmi decisamente peggio.

Commenti

Post popolari in questo blog

La scuola è finita

Il Profeta

Mal di testa