Una cosa divertente che non farò mai più


Lo dico subito. Non è il mio genere. Non mi ha fatto ridere. E ho odiato tutte quelle note a piè di pagina che contengono, talaltro, le cose più interessanti e divertenti.
Ancora una volta mi trovo a leggere un libro osannato da tutti ma che a me non dice veramente niente di niente.
Forse non mi ha detto niente di che perché io adoro farmi viziare nei mega villaggi turistici in mete esotiche? Perché io adoro il far nulla che ti propongono nei cataloghi? Forse non mi ha detto niente proprio perché io vorrei che mi fosse offerto un tale viaggio per poterne scrivere?
Boh non lo so.
So solo he questo libro non mi è piaciuto poi più di tanto.
Mi ha solo fatto venire nostalgia di un viaggio All Inclusive in una spiaggia bianca con mare cristallino e barriera corallina annessa.

A un giovane scrittore viene commissionato il reportage di una settimana in crociera extralusso nei Caraibi. Lo scrittore è David Foster Wallace e la permanenza sulla "meganave" si trasforma in un'esilarante cronaca, ma anche in un acido ritratto dell'americano in vacanza, delle sue abitudini ottuse, della sua eleganza pacchiana e - naturalmente - della sua ricerca di un forzato e artificiale relax. La critica pungente, e insieme scanzonata, di questi "cittadini americani adulti e ricchi" è accompagnata da una sferzante ironia e da uno stile pirotecnico e piacevolmente dispersivo che confermano il talento di un autore, come è stato detto, "capace di scrivere veramente di qualsiasi cosa".

Commenti

  1. Non conosco questo autore ma mi hai incuriosito con All inclusive! Metto in nota nei prossimi acquisti!
    Un abbraccione ♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Racconta la sua esperienza con sarcasmo e quasi sprezzo... mentre a me queste cose piacciono davvero!!! Se hai voglia di leggerlo leggilo, magari ti piace. Ricambio l'abbraccio!

      Elimina
  2. Ma sai che mi consola sentire che non sono l'unica a non adorare tutto quel che scrive David Foster Wallace...

    Ciao
    Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso le cose osannate da tutti non mi piacciono e non mi vergogno a dirlo. Molti invece preferiscono parlare con le parole degli altri. E comunque sono davvero felice di non essere una mosca bianca... almeno so che siamo in due!

      Elimina
  3. L'autore non lo conosco ma anche se gli all inclusive li ho provati, sono più tipo on the Road, forse lo leggero' soprattutto perché l'idea di fare una crociera non mi e' mai sfiorata.

    RispondiElimina
  4. Anch'io ero più on the road da piccola ma adesso che ho una casa mia e una famiglia non vedo l'ora di non alzare un dito e di essere seguita in tutto! Comunque sotto certi aspetti il libro è divertente...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La scuola è finita

Il Profeta

Mal di testa